AUTISMO, III Commissione discusso il progetto “BLU CHRISTMAS CAMP”, leggi i dettagli.

AUTISMO, III Commissione discusso il progetto “BLU CHRISTMAS CAMP”, leggi i dettagli.

In data 29.09.2016 la III Commissione Consiliare si è riunita per discutere il seguente ordine del giorno:
1) Programmazione campo estivo e/o altro servizio di assistenza per i bambini affetti dal disturbo autistico.
Presenti L’avv. Giuseppina Chianese, Vincenzo Liguori, Carmela Mormile. Assenti Pasquale D’angelo e Tammaro Chiacchio .

L’avv. Giuseppina Chianese ha posto all’attenzione dei componenti  presenti della Commissione l’idea progettuale “ Blu Christmas Camp”, un progetto rivolto ai bambini autistici e da svolgersi durante il periodo natalizio.
La Presidente avv. Pina Chianese spiega che il progetto nasce dalla raccolta di istanze di famiglie con figli affetti dal disturbo autistico presenti sul territorio che  hanno palesato la difficoltà di gestire i figli  durante i periodi in cui la scuola è chiusa, necessitando di un progetto di continuità scolastica. Spesso la discontinuità della frequenza scolastica può causare un momento di scompenso nella vita sia del bambino affetto da disturbo dello spettro autistico, in quanto momento di interruzione di una routine quotidiana, sia dell’ambiente familiare in cui è inserito, che non sempre riesce a strutturare attività capaci di impiegare il tempo libero in maniera produttiva ed efficace.
Pertanto, considerata la volontà dell’Amministrazione Comunale di realizzare un progetto di assistenza alle famiglie con bambini affetti dal disturbo autistico e considerato il lavoro già svolto nei mesi da Maggio 2016 a Luglio 2016 dalla stessa III commissione consiliare il Progetto presentato prevede la realizzazione di un campo invernale per i bambini autistici da svolgersi durante il periodo delle vacanze natalizie. La scelta del nome del progetto non è casuale: il BLU è il colore che simboleggia il disturbo autistico ed il periodo natalizio è un momento particolare per riflettere, aprirsi ancora di più all’altro e alle diversità con maggiore spirito collaborativo e di assistenza per i più deboli.

La consigliera Mormile condividendo il progetto, propone di  inserire laddove possibile, anche  un momento di parent training , proponendosi  laddove autorizzata a trasmettere i dati raccolti all’università di psicologia per un’ulteriore ricerca.

I Consiglieri presenti ritenendo l’idea progettuale  presentata dall’avv. Chianese valida ed interessante approvano all’unanimità la stessa  e trasmettono i relativi documenti all’Assessore al ramo e al responsabile del settore al fine di procedere alle opportune valutazioni e alla predisposizione di tutti gli atti consequenziali alla realizzazione dell’idea  progettuale.

Scarica allegato : [wpdm_package id=’5576′]