COMUNICATO AMMINISTRAZIONE COMUNALE, argomento “progetto di riqualificazione urbana”

COMUNICATO AMMINISTRAZIONE COMUNALE, argomento “progetto di riqualificazione urbana”

Nelle ultime ore e’ pervenuta da parte di qualche cittadino la richiesta di chiarimenti in merito al progetto di riqualificazione urbana. rappresentiamo quanto segue:
Il citato progetto avviato dalla precedente amministrazione, rientra nell’ambito del programma per l’accelerazione della spesa dei fondi strutturali finanziato dalla Comunità Europea.
In data 28.07.2014 con decreto dirigenziale n.180 la Regione Campania accordava il finanziamento per il recupero del centro storico e del Monte Parolisi Cristiano (c.d. Mendicicomio). Tali opere sarebbero dovute essere ultimate e rendicontate alla stessa Regione Campania nel termine improrogabile del 31 dicembre 2015.
In data 05/09/2014 il Comune demandava alla SUA con determina dirigenziale n.69/2014 l’ espletamento della gara d’appalto per l’affidamento dei lavori.
Solo in data 23.06.2015 venivano aggiudicati definitivamente i lavori alla ditta “Delta Costruzioni s.r.l.”
L’Amministrazione Chiacchio, appena insediatasi, ha contattato immediatamente la ditta appaltatrice chiedendo alla stessa rassicurazioni sui tempi di realizzazione delle opere, sincerandosi se entro la data ultima del 31/12/2015 fosse o meno fattibile la realizzazione e la rendicontazione di tutti i lavori appaltati.
La stessa ditta appaltatrice evidenziava la materiale impossibilità, data la brevità dei termini, di ultimare tutti i lavori entro la data del 31/12/2015 e rifiutava la proposta dell amministrazione di valutare la realizzare eventualmente anche solo di uno stralcio del progetto.
L’ amministrazione comunale con cadenza settimanale, si è recata più volte presso la Regione Campania, al fine di verificare eventuali proroghe dei termini previsti per la realizzazione delle opere ed di conseguenza l’utilizzo dei fondi europei, in modo da poter procedere all’avvio dei lavori.
Purtroppo, la stessa Regione confermava la mancanza di proroghe.
Alla luce di quanto sopra rappresentato, l’Amministrazione Comunale con una valutazione oculata e di grandissimo senso di responsabilità, ha ritenuto opportuno non procedere alla sottoscrizione del contratto considerando che la stessa sottoscrizione avrebbe esposto il comune alla certezza di un indebitamento, considerando l impossibilita di ultimare i lavori nei tempi imposti dalla comunita’ europea, esponendo il Comune al serio rischio di dissesto finanziario con relative dannose conseguenze a carico dei cittadini.
Si precisa che il progetto di riqualificazione urbana è stato da sempre ritenuto meritevole di considerazione da parte di ogni singolo membro di questa Amministrazione e ci sarà tutto il nostro impegno affinchè lo stesso possa essere rifinanziato attraverso la prossima programmazione dei fondi europei FERS 2014/2020, garantendo la tempestività della partecipazione per l’accesso ai fondi comunitari.
Ad oggi tantissimi Comuni della Regione Campania, Napoli in primis, sono stati impossibilitati alla realizzazione dei progetti finanziati, mentre tantissimi altri, avendo già avviato i lavori, sono ancora in attesa di ricevere le somme necessarie per il pagamento da parte della stessa Regione, proseguendo i lavori sulla base di semplici impegni alla liquidazione delle somme stesse.
Sperando di aver chiarito le idee ai cittadini, vittime tante volte di false notizie e strumentalizzazioni poste ad arte da chi talvolta è stato bocciato dall’elettorato, o talvolta da parte di chi ha nostalgia di ricoprire determinate cariche ( nonostante l’incapacita’ già dimostrata ad essere buoni amministratori), e ancor peggio da parte di chi non ha il coraggio di mettersi in gioco in prima persona, assumendo la posizione più comoda di critico disfattista che nulla ha mai dato e nulla vorrà dare alla città.

L’Amministrazione Comunale