Grumo Nevano, OGGI Mercoledì 4 aprile 2018 l’Amministrazione Comunale celebra il trentennale della scomparsa di Tammaro Romano, Sovrintendente Principale della Polizia di Stato.

Grumo Nevano, OGGI Mercoledì 4 aprile 2018 l’Amministrazione Comunale celebra il trentennale della scomparsa di Tammaro Romano, Sovrintendente Principale della Polizia di Stato.

logo_grumo_nevanoOGGI Mercoledì 4 aprile 2018 l’Amministrazione Comunale celebra il trentennale della scomparsa di Tammaro Romano, Sovrintendente Principale della Polizia di Stato, Medaglia D’Oro al Valor Civile, deceduto a Grumo Nevano il 4 aprile 1988.

In questa ricorrenza la Signora Romano, ha premiato i due migliori elaborati scritti dagli alunni della Scuola Media Statale “Matteotti/Cirillo”, diretta dalla Preside Giuseppina Nugnes, gli studenti si sono impegnati sulla traccia: “Grumo Nevano ricorda Tammaro Romano, il Sovrintendente Principale della Polizia di Stato, che il 4 aprile 1988, mentre adempiva il proprio dovere, sacrificò la sua vita in nome degli ideali in cui credeva: il senso della giustizia e della legalità. Quando si muore per ciò in cui crede non si muore invano, morire per un ideale significa vivere per sempre nella vita degli altri, come esempio, come monito a costruire un mondo migliore, applicando quei principi e quei valori che danno un senso all’esistenza individuale e comunitaria”.

Presenti all’evento, Il Sindaco f.f. Dott.Carmine D’Aponte, l’Assessore alle Politiche sociali, Pubblica istruzione e Cultura, Legalità e trasparenza, Pari opportunità e Politiche giovanili, dott.ssa Carmela Giametta, i rappresentanti della Prefettura, della Questura, del Commissariato di Frattamaggiore e rappresentanti dell’Arma dei Carabinieri di Grumo Nevano. L’evento è stato presentato e moderato dal giornalista Giuseppe Maiello.