III Commissione, l’amministrazione al lavoro su problematica “CONTINUITÀ SCOLASTICA MINORI AFFETTI DA AUTISMO”

III Commissione, l’amministrazione al lavoro su problematica “CONTINUITÀ SCOLASTICA MINORI AFFETTI DA AUTISMO”

[responsivevoice voice=”Italian Female” buttontext=”ATTIVA LETTORE VIRTUALE”]

Martedi 10 Maggio 2016, si è riunita la terza Commissione per discutere il seguente O.d.G Programma di continuità scolastica “Oltre la scuola per  minori con disturbo dello spettro autistico”.

Presenti:
Il Sindaco dott. Chiacchio, Il Presidente Avv. Giuseppina Chianese
I Consiglieri Dott. Vincenzo Liguori, Pasquale D’angelo, Carmela Mormile, Tammaro Chiacchio.
L’Assessore alle politiche Sociali dott.ssa Carla Cimmino, il responsabile del settore Politiche Sociali dott. Ferdinando Tavasso, l’assistente sociale dott.ssa Eufemia Romano.

Sono altresi’ presenti su invito del Presidente Chianese il  Presidente dell’associazione dei genitori dei bambini autistici “ Guardateci negli occhi”ed  il Presidente dell’associazione Progetto esserci.

Il Presidente della Commissione Avv. Giuseppina Chianese, ringrazia la consigliera Mormile per il progetto Presentato e fa presente che l’amministrazione Comunale già si stava interessando al problema interfacciandosi con l’Asl e l’ambito 17 ed invita la consigliera a relazionare .

La consigliera Mormile dichiara che il progetto nasce da un processo di ascolto e di incontro con le famiglie con minori affetti da autismo, incontri con neuropsichiatri dell’ambito esperti nel settore e nasce dalla necessità di riempire il vuoto temporale creato con la chiusura delle attività scolastiche.
Si intende avvalersi di tirocinanti a titolo gratuito provenienti dalle Università per il processo di socializzazione. Resta intesa la creazione di una rete tra le istituzioni e le associazioni di genitori. La Consigliera sottolinea l’importanza delle aree verdi presenti sul territorio grumese, risorsa fondamentale per il progetto di cui si è discusso e ne chiede il ripristino delle aree.

Il Presidente avv. Chianese fa presente che l’amministrazione preso atto delle esigenze delle famiglie con ragazzi autistici, si è attivata immediatamente al fine di valutare le possibilità di attuazione del progetto. La prima azione posta in essere è stata di raccogliere i dati relativi al numero di ragazzi autistici presenti sul territorio Grumese, ad oggi risultano 14 bambini , fascia di età 2 -15 anni, che frequentano le scuole d’infanzia , primaria e secondaria a Grumo Nevano. Dieci di questi bambini hanno la residenza a Grumo Nevano e 4 sono residenti in comuni limitrofi, ma frequentano la scuola a Grumo.
Con ‘ausilio delle associazioni di genitori di bambini autistici si sta raccogliendo l’ultimo dato, ovvero quello relativo a bambini residenti a Grumo  che frequentano scuole in altri paesi.
Il Sindaco dott. Pietro Chiacchio e l’Assessore alle politiche sociali dott.ssa Carla Cimmino, entrambi presenti alla commissione, hanno provveduto a scrivere al Dott. Cappuccio Coordinatore dell’ambito 17 per avere una relazione sul Badget di 60.000,00 euro stanziato nel bilancio dell’ambito e finalizzato al sostegno di progetti per le disabilità ed in particolare al problema dell’autismo. Altresi il responsabile del settore illustra la possibilità per le famiglie di bambini autistici di accedere ai fondi salute.
La scelta di invitare le associazioni presenti è nata dall’idea di porre le basi per la creazione di un tavolo di lavoro, con esperti nel settore e i rappresentanti delle famiglie  con bambini autistici, al fine di affrontare il problema in modo più approfondito con l’auspicio che Grumo Nevano possa ricoprire il ruolo di Comune pilota sul problema dell’autismo, raccogliendo dati e  bisogni delle famiglie, così da porre delle basi solide per affrontare il problema su altri tavoli istituzionali.
Inoltre, si informa che l’associazione “ Progetto esserci” ha presentato un progetto con il bilancio partecipativo e l’amministrazione ha ritenuto tale progetto importante per l’interesse collettivo.  Il progetto prevede il sostegno psicologico ai genitori che scoprono la disabilità del figlio, tra cui anche i casi di bambini autistici e sarà un ulteriore servizio fornito alle famiglie.

L’amministrazione comunale, previa stipula del protocollo d’intesa con le Università per avere tirocinanti che a titolo gratuito presteranno servizio ai bambini autistici in un rapporto 1 ad 1 nel progetto di socializzazione e ricreazione  del periodo estivo, si rende fin da subito disponibile, nei limiti delle risorse economiche a disposizione , a sostenere le spese per il campo estivo per i bambini autistici.

La commissione si è  riaggiornata  sull’argomento.
[/responsivevoice]