Esito incontro del 16 dicembre 2015 presso la sede della S.A.P.N.A. tra L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE e i vertici della RTI con capogruppo EQUITALIA POLIS S.P.A.

Esito incontro del 16 dicembre 2015 presso la sede della S.A.P.N.A. tra L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE e i vertici della RTI con capogruppo EQUITALIA POLIS S.P.A.

Come da richiesta di questa Amministrazione, di cui al Prot. n° 14178 del 03.12.2015, si è tenuto in data odierna presso la sede della S.A.P.N.A. in Napoli, un tavolo di confronto tra i rappresentanti dell’Amministrazione Comunale ed i vertici della RTI con a capo Equitalia Polis S.p.a., avente ad oggetto agli avvisi di accertamento T.A.R.S.U. degli anni 2010, 2011 e 2012, notificati ai contribuenti grumesi e di competenza della S.A.P.N.A.

In tale sede, l’Amministrazione Comunale, rappresentava le diverse problematiche riscontrate a seguito della notifica dei sopra citati avvisi di accertamento, richiedendo, in particolare, chiarimenti in merito alle modalità di calcolo della superficie tassabile per quanto attiene le pertinenze, nonché le ragioni che hanno indotto la RTI a notificare avvisi di accertamento contenenti la pretesa tributaria di  diverse annualità di imposta in un unico atto.

Inoltre, l’Amministrazione evidenziava altre problematiche poste dai contribuenti, quali superfici catastali accertate non conformi alla realtà e avvisi di accertamento effettuati su pertinenze non tassabili ai fini T.A.R.SU.

In merito a tale ultimo rilievo, è stato concordato, che i contribuenti potranno richiedere alla RTI un sopralluogo al fine di verificare la superficie accertata, nonché la mancanza di elementi che possano giustificare la tassazione dell’immobile ai fini T.A.R.S.U.

Per quanto attiene, invece, le modalità di calcolo della superficie tassabile ai fini T.A.R.S.U. sulle pertinenze, dopo i dubbi sollevati dai rappresentanti dell’Amministrazione Comunale, la RTI si è impegnata a trasmettere, entro breve termine, una dettagliata relazione tecnico-giuridica attestante la regolarità delle modalità di tassazione da loro applicate negli avvisi di accertamento.

Infine, l’Amministrazione Comunale, ha espressamente richiesto, al fine di venire incontro alle difficoltà economiche che attraversano numerosi contribuenti, la possibilità di implementare lo strumento della rateizzazione del dovuto.

A conclusione dell’incontro, si è convenuto di effettuare riunioni periodiche per segnalare ulteriori problematiche che dovessero essere sollevate dai contribuenti o rilevate da questa Amministrazione.

L’Amministrazione Comunale

 


L’incontro previsto in data odierna con il concessionario Equitalia per la questione degli avvisi di accertamento tarsu relativi agli anni 2010-2011-2012 e’ stato prorogato a mercoledì 16/12/2015 alle ore 10.00 causa improrogabili impegni in data odierna dei vertici della Rti con capogruppo Equitalia S.p.a.
Sarà premura di questa amministrazione comunicare l’esito dell’incontro.