ORTA DI ATELLA: Urbanistica tutti gli atti ai RAGGI X – Lunedì, la commissione Prefettizia si insedierà.

ORTA DI ATELLA: Urbanistica tutti gli atti ai RAGGI X – Lunedì, la commissione Prefettizia si insedierà.

Una commissione d’accesso di nomina prefettizia si insedierà al Comune di Orta di Atella a partirà  dopodomani.
La terna commissariale è costituita dal vice-prefetto Immacolata Fedele. dal capitano dei carabinieri Luca D’Alessandro e dall’ingegnere Giuseppe lannuci.
Lo scopo è quello di esaminare la legittimità delle procedure fin qui adottate.
In materia urbanistica, a determine. delibere. contratti di fitto di Immobili comunali e spese sostenute dal Comune.
Sotto i riflettori la mancata revoca del Puc, quello riconducibile all’ultima amministrazione dell’ex sindaco Angelo Brancaccio poi coinvolto in un’inchiesta sulla cementificazione selvaggia del paese, avvenuta anche ad opera di clan camorristici.
Amareggiato e sorpreso il sindaco Andrea Villano. che però si dice sereno». Sono certo di aver operato nella trasparenza e nella legalità afferma II primo cittadino abbiamo agito dando un chiaro segnale di discontinuità con il IL PRECEDENTE DISPOSITIVO DOPO L’ARRESTO DELL’EX SINDACO BRANCACCIO REDATTORE DEL PIANO INCRIMINATO passato.
Innanzitutto costituendoci parte civile nel procedimento giudiziario a carico di diversi ex amministratori e funzionari comunali per puc ed altre vicende. poi spostando da posizioni organizzative quei dipendenti coinvolti dall’Inchiesta sui -furbetti del cartellino-, ma soprattutto – continua Villano – scegliendo di affidarci all’ Università per decidere il futuro urbanistico di Orta di Atella. Non tocca a noi trarre conclusioni ma evidentemente se è stata nominata una commissione d’accesso – commenta Vincenzo Tosti di Costruire alternative  quantomeno si può dire che è mancata quella trasparenza di cui il nostro Comune. dopo tanta sofferenza, aveva bisogno più che mai. Vincenzo Russo consigliere comunale del Movimento cinque stelle, si dice dispiaciuto  perché Orta di Atella sembra ormai affossata nelle stesse dinamiche e non riesce ad uscirne.
Per Vincenzo Gaudino, candidato a capo del Pd alle ultime elezioni amministrative, Orta di Attila è un paese difficile da amministrare, con una storia pesante alle spalle, ancora piena di insidie. La nomina della commissione ha suscitato una sensazione generale di sconforto, dopo che indagini giudiziarie, blitz delle forze dell’ordine, sequestri di immobili, misure cautelari per personaggi di spicco della macchina amministrativa si sono succedute a ritmo incessante. L’ultima commissione d’accesso al Comune arrivò nel 2015. dopo l’arresto di Brancaccio.