Verbale  III Commissione Consiliare del 25 Febbraio 2016

Verbale III Commissione Consiliare del 25 Febbraio 2016

In data 25 Febbraio 2016 alle ore 13:20 presso la sede Comunale si è riunite la III Commissione Consiliare Presieduta dall’avv. Giuseppina Chianese, per discutere del seguente ordine del giorno:
– Indirizzi relativi alle concessioni di sovvenzioni, contributi, sussidi e ausili finanziari eper l’attribuzione dei vantaggi economici di cui all’art. 11 del regolamento comunale per l’attribuzione dei sussidi, approvato con deliberazione di C.C. n. 13 del 26.02.2010 ;
– Varie ed Eventuali.

Erano presenti alla Commissione: il Presidente Avv. Giuseppina Chianese, i Consiglieri Dott. Vincenzo Liguori, Pasquale D’angelo.

 Assenti i Consiglieri: Carmela Mormile e Tammaro Chiacchio.

Erano altresì presenti l’assessore alle politiche sociali Carla Cimmino ed il responsabile delle settore Politiche sociale dott. Ferdinando Tavasso.

Il Presidente avv. Chianese, relaziona sul primo punto all’ordine del giorno illustrando la delibera n. 133 del 11.12.15 ed il regolamento allegato alla convocazione.
Il funzionario presenta alla Commissione la richiesta dell’ a.s. Romano sulla rendicontazione dei fondi SGATE, udita la relazione del responsabile del settore, la Commissione all’unanimità dei presenti accoglie la richiesta presentata. Il funzionario altresì ha illustrato ai presenti i dati relativi alla consistenza delle popolazioni giovanili dai 15 ai 26 anni, ovvero quelle potenzialmente interessate alla frequenza e/o frequentazione dei corsi di studi.
I consiglieri presenti, confrontandosi altresì con l’assessore Cimmino, preso atto dell’ indirizzo di giunta, della relazione del funzionario, intendono proporre un intervento che miri ad incoraggiare la frequenza agli studi per giovani appartenenti a famiglie disagiate.
Dopo un ampio dibattito si stabilisce che la somma di euro 17.000,00 ( di cui alla delibera di giunta n. 133 del 11.12.15) sarà ripartita in 68 contributi di euro 250,00 ciascuno che saranno destinati a giovani grumesi appartenenti a famiglie disagiate al fine di aiutare gli stessi all’avvio o continuazione a corsi universitari e/o di formazione diversi da quelli universitari.
Tale somma potrà essere destinata all’acquisto di materiale informatico, libri, pagamento tasse universitarie, pagamento tasse iscrizione, abbonamento mezzi di trasporto, acquisto materiale didattico a supporto dei relativi corsi di studio. Ai sensi dell’art. 12 della legge 241/90 la Commissione stabilisce che i criteri per la formazione della graduatoria saranno basati sul valore ISEE anno 2014, integrato da fattori di valutazione ulteriori quali: 1) monogenitorialità; 2) presenza di minori disabili; 3) genitori che hanno perso il lavoro negli ultimi 2 anni ( con riferimento a particolari indennità eventualmente percepite); sarà attribuito un punteggio anche ai giovani genitori entro i 26 anni di età. Si precisa che l’avviso pubblico previsto dall’art. 11, comma 2 del predetto regolamento oggetto di discussione, sarà pubblicato nel mese di Maggio 2016 in applicazione all’art. 9, comma 2 del predetto Regolamento, in quanto è stato indetto un Referendum abrogativo previsto per il 17 Aprile 2016.

Il Presidente Chianese ed i consiglieri Liguori e D’angelo danno atto che per la prima volta dopo 6 anni dall’entrata in vigore del regolamento approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 13 del 26.02.2010 viene data concreta attuazione al Regolamento predetto.